Primi

Cari blogger, questa volta mi presento come protagonista lettrice del settimanale più bello che ci sia “CI PIACE CUCINARE”. E’ il racconto di tanta passione nata tra i fornelli. In edicola troverete la ricetta del mio meraviglioso risotto. L’ingrediente strategico è la zucchina. Prodotto di stagione, rivisitato in chiave moderna e in tutta la sua versatilità. Povera di calorie e ricca di acqua,si presenta come la migliore amica dell’estate. A voi la lettura e l’acquisto di questo settimanale in cui mi vedrete protagonista.. vi auguro buona lettura e buona preparazione

Risotto ora come Allora

Ingredienti per 1 persona

3 pomodorini pachino

20 g di basilico

2 rametti di timo

Zucchero

2 fiori di zucca

6 zucchine piccole

1 scalogno

80 gr di riso carnaroli

½ bicchiere di acqua

Sale

Pepe

Olio extravergine d’oliva

Olio di semi di arachide

Pramigiano reggiano

Preparazine

Incidete e scottate i pomodorini acqua bollente. Sbucciateli, tagliateli in quattro parti, togliete i semi e adagiateli su una teglia rivestita di carta da forno con un letto di erbe aromatiche. Condite con sale, pepe, zucchero e olio. Infornate a 60° per 3 ore. Scaldate, intanto, in una padella l’olio extravergine, aggiungete lo scalogno tritato e le zucchine tagliate a rondelle, tenendone 1 intera da parte, rosolate per qualche minuto e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Lasciate cuocere circa 30 minuti, e a cottura terminata frullate. Pulite i fiori di zucca eliminando il pistillo perché ha un sapore amaro. Versate l’olio di semi in un pentolino dai bordi alti e lasciate raggiungere la temperatura di 120°. Friggete i fiori di zucca,scolateli e asciugateli su carta assorbente. Ricavate dalla zucchina tenuta da parte una julienne sottile. Tostate il riso a secco 3-4 minuti. Aggiungete lo scalogno e l’olio d’oliva continuando a mescolare altri 2-3 minuti. Portare a cottura con acqua e alla fine mantecate con la vellutata di zucchine del parmigiano grattugiato e una noce di burro. Servite il risotto con sopra i fiori di zucca, i pomodori confit e la julienne di zucchine.